VAI AL PROSPETTO DELLE PROPOSIZIONI

PROPOSIZIONI RELATIVE                    Descrizione: K:\tarcisio\bkup_cyberlatinus_1_10_2012\cyberlatinus.it\public_html\Immagini\esercizi.gif

PROPOSIZIONE RELATIVA PROPRIA (detta anche ATTRIBUTIVA o AGGETTIVA)

- Svolge, nel periodo, la funzione di attributo (o di apposizione) di un elemento della reggente. Se è strettamente legata alla reggente e non può essere eliminata senza che il senso di quella venga meno, si chiama necessaria (Es.: Seimila uomini di quel villaggio che è chiamato Verbigeno); se invece, al pari di una proposizione incidentale, non ha alcun legame con la reggente si chiama accessoria o incidentale (Es.: I Belgi sono assai vicini ai Germani, che però abitano al di là del Reno).

- In latino: - È introdotta da un pronome relativo (qui...), da un relativo indefinito (quisquis, quicumque...), da un avverbio relativo (ubi, unde...) + (di norma) l'indicativo.

 

 

- Haec est terra quae nobis misit iura (relativa necessaria).

 

- Urbem Romam habuere initio Troiani, qui profugi vagabantur (relativa incidentale).

 

- Si può trovare invece il congiuntivo (ma quasi sempre in relative necessarie):

1) in caso di obliquità (congiuntivo obliquo), ossia - come definizione generica - quando la relativa si riferisce non al pensiero proprio dello scrivente, ma a quello di altri;

2) quando la relativa esprime eventualità (congiuntivo eventuale);

3) quando la relativa ha valore caratterizzante (congiuntivo caratterizzante); in particolare, il congiuntivo caratterizzante è frequente con l'aggettivo dignus o nelle locuzioni est/sunt qui; quis est qui?, ecc...

4) nella cosiddetta attrazione modale.

 

 
-
Ambiorix Nervios hortatur, ne ulciscendi Romanos pro iis iniuriis, quas acceperint, occasionem dimittant.

- Duae viae erant, qua posset pervenire.

- Erunt qui dolorem maximum malem dicant.

- Le perifrasi come ii, qui legunt (= i lettori); ii, qui audiunt (=gli ascoltatori), ecc. normalmente mantengono l'indicativo.

PROPOSIZIONE RELATIVA IMPROPRIA (O AVVERBIALE)

-  è introdotta da pronomi o avverbi relativi al posto di congiunzioni subordinanti (finali, consecutive, causali, concessive, avversative, limitative, ipotetiche, ecc...)

Descrizione: K:\tarcisio\bkup_cyberlatinus_1_10_2012\cyberlatinus.it\public_html\Immagini\tornasu.gif