PROSPETTO DELLE PROPOSIZIONI E "ORATIO OBLIQUA"

[a] - paratattiche (unite per semplice accostamento)

[b] - coordinate (unite mediante congiunzioni coordinative)

copulative (et, -que, atque, etiam, neque, et non…)
disgiuntive (aut, vel, aut…aut, sive, seu)
avversative (sed, vero, autem, at…)
dichiarative (nam, enim, namque…)
conclusive (ergo, igitur, itaque…)

 [c] – subordinate o ipotattiche (unite a una proposizione reggente mediante una qualche congiunzione subordinativa)

sostantive o completive: fungono da soggetto od oggetto della reggente e sono parte integrante della frase. infinitive

interrogative indirette

introdotte dal quod dichiarativo

introdotte da: ut - ut non - ne

ne-quin-quominus

circostanziali o avverbiali: rispetto alla reggente, adempiono alla stessa funzione dei complementi (o espansioni) indiretti o degli avverbi. finali

consecutive

– causali

– temporali

condizionali

concessive e avversative

comparative

limitative

attributive o appositive (dette anche aggettive): fungono da attributo o da apposizione di un termine della proposizione reggente. relative

ð ORATIO OBLIQUA (DISCORSO INDIRETTO)

ESERCIZI