VAI AL PROSPETTO DELLE PROPOSIZIONI

 

PROPOSIZIONI LIMITATIVE (O RESTRITTIVE)               

 

Sono proposizioni subordinate circostanziali (o avverbiali) che limitano o attenuano il concetto espresso dalla proposizione reggente.

 

IN ITALIANO sono introdotte da espressioni come per quello che...; per quanto...; limitatamente a...; e simili.

IN LATINO sono introdotte da:

      - quod / quod quidem... ; quantum / quantum quidem (o equidem) (= per quello che...; per quanto...)

 

        + CONGIUNTIVO (libero da C.T.), se presentano un certo valore di obliquità o incertezza..

 

 

 

 

 

 

 

        + INDICATIVO, se si riferiscono con obiettività a una situazione.

 

 

 

 

 

ATTENZIONE:

 

Si ricordino anche:

      -  le proposizioni relative improprie con valore limitativo.

 

 

 

 

       - le proposizioni introdotte da ut (= rispetto a...; limitatatmente a...) dichiarativo-limitativo, anche con verbo sottinteso.

 

 

 

       - le proposizioni introdotte da nedum (= nonché...; tanto più...; tanto meno...; figuriamoci poi se...) + CONGIUNTIVO (però,  spesso, il verbo è sottinteso).

 

 

 

 

 

 

Quod quidem audierim... = Per quello che ho potuto sentire...

Pherecydes Syrius dixit, quod litteris extet, animos hominum esse sempiternos = Ferecide Sirio, per quanto risulta dagli scritti, disse che l'anima degli uomini è sempiterna.

 

 

Quantum quidem scio, Marius strenuus manu est = Per quel che so, Mario è un soldato ardito in battaglia.

Quantum in me est... = Per quanto dipende da me...

 

 

 

 

 

 

 

Omnium oratorum, quos quidem ego cognoverim, optimum Q. Sertorium iudico = Fra tutti gli oratori, (quelli almeno) che ho conosciuto, giudico il migliore Q. Sertorio.

 

 

Catonis orationes, ut illis temporibus, valde existimo = Ritengo ottimi i discorsi di Catone, almeno per quei tempi.

 

 

 

Id facere non potuerunt, nedum nos possimus = Non poterono fare ciò, e tanto meno possiamo farlo noi.