PARTICIPIO                  

I suoi tempi (come quelli dell’infinito) hanno valore relativo, cioè non vanno considerati in sé, ma in rapporto al verbo della reggente, rispetto al quale il participio presente esprime contemporaneità, il participio perfetto anteriorità.e, infine, il participio futuro posteriorità.

 

USO NOMINALE DEL PARTICIPIO

funzione di attributo

---

---

- Temeritas est florentis aetatis

funzione di predicato

---

Può fungere da nome del predicato, dopo un verbo copulativo. Può fungere da compl. predicativo, specie con i verbi di percezione e con facio.

 

 

- Iugurtha Sullae vinctus traditur.

sostantivato

---

---

- Erat facile vincere non repugnantes (= coloro che non facevano resistenza).

USO VERBALE DEL PARTICIPIO

participio congiunto

ð

subordinante = con valore di proposizione subordinata -->

A. Temporale – B. Causale – C. Concessiva – D. Finale – E. Relativa – Ecc.

A) - E) Nobiles pueri erant praesto Alexandro sacrificanti – B) Massilienses, bis proelio navali superati, capti sunt.C) Depressa veritas emergit tamen – D) Rex in ripa consedit, prohibiturus transitu hostes.

ð

 

coordinante = in sostituzione di due proposizioni coordinate (che esprimono due momenti successivi di una stessa azione)

---

- Hannibal consulem in insidiam inductum sustulit (Annibale trasse in un’imboscata il console e lo uccise).

ablativo assoluto

ð

– È un costrutto sintattico sciolto da ogni legame grammaticale con la proposizione reggente. Si manifesta con l’unione di un nome o di un pronome con un participio presente o passato (più raramente, futuro = soprattutto in Livio e in scrittori posteriori). Il soggetto del participio (ovviamente in ablativo) è diverso da quello della reggente.

– Il participio presente esprime contemporaneità con la reggente, il participio passato anteriorità rispetto alla reggente.

– Può avere valore di una proposizione secondaria (temporale, causale, concessiva, ecc.)

---

 

 

 

 

 

 

- Borea flante, ne arato = Quando spira Borea, non arare.

- Orto sole, caligo est discussa = Sorto il sole, la nebbia si dissipò.